domenica 19 marzo 2017

Recensione: "Silver Bullets" di Patricia Logan



Una romance M/M tra un poliziotto e un testimone del caso a cui sta lavorando.

"Silver Bullets" di Patricia Logan


Editore: Westburg Publishing
Data di uscita: 25 agosto 2012
Pagine: 303
Cartaceo: 9,39 € | Ebook (Kindle): 4,21 €
Genere: romance, M/M

----------------------------------------------------------------------


Trama


Michael è un modello, egoista e capriccioso, a cui il fidanzato ha prosciugato il conto in banca - fidanzato che ora è il sospetto numero uno nell'indagine su dei misteriosi omicidi.
Tyler è il poliziotto, appena diventato vedovo, che lavora sul caso.
Riusciranno i due a far funzionare la relazione nata dall'immediata attrazione reciproca?


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------



Recensione


La verità è che non lo so.
Non ho idea di come Michael e Tyler finiranno - anche se sospetto ci sarà un bell'happy ending ad effetto - perché arrivata al 70% del libro non sono più riuscita ad andare avanti.
E ci ho provato, miei cari lettori, ci ho provato; per voi, per fare una recensione completa. Purtroppo la vita ha mille difficoltà e ostacoli, uno tra tutti il tempo, e dopo un paio di tentantivi infruttuosi, il mio cervello si è rifiutato di sprecarlo leggendo questa roba qua.
Ero partita interessata, desiderosa di un bel M/M con un po' di kinky sex di contorno, così entusiasta quando mi è stata consigliata questa saga.
Già alle prime pagine ho subodorato la ciofeca, perché non è umanamente possibile che l'autrice scriva così tante volte quanto l'uno o l'altro personaggio siano belli. A un certo punto deve arrendersi al fatto che i lettori l'ABBIANO CAPITO, e smetterla di ricordarcelo ogni due righe. Non sto scherzando, ho mandato degli screenshot alle altre admin. Ogni. Due. Righe.
Per quanto riguarda il caso in sé, è piuttosto banale e di semplice sfondo, tanto da non mettermi nemmeno la curiosità di sapere il colpevole o il movente. Non è certo il motivo per cui sono arrivata al 70% del libro, no, quello è stato puro e semplice masochismo.
Tra erezioni che spuntano come funghi nelle situazioni più improbabili - a meno che uno non sia sulla soglia della pubertà - scene di sesso scritte male, eiaculazioni random, e lo stesso livello di romanticismo che si ha quando si guarda il fidanzato tagliarsi le unghie sul lavandino, il mio consiglio per questo libro è: FUGGITE, SCIOCCHI.

Non vi metto nemmeno le citazioni, perché non ne vale la pena.



Livello "Ship"

Tyler lo shippavo con il collega poliziotto. Michael, invece, con un tosaerba.



-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Recensione di




Nessun commento:

Posta un commento