martedì 14 febbraio 2017

Where's The Poet: Rita Dove



Per chi non se ne fosse accorto, oggi è San Valentino (sarcasmo), e volevo approfittare di questa piattaforma per lanciare un messaggio vagamente positivo a riguardo.
Non festeggio questa giornata cucinando torte a forma di cuore per la mia dolce metà, e sono certa che l'amore si celebri ogni giorno e non uno su 365, però...
In questo mondo, in questa vita in cui ci sono già abbastanza complicazioni e grane, non è possibile trovare un compromesso? Fare entrambe le cose?
Non essere eccessivamente commercializzati e contemporaneamente non odiare l'amore?
Perché non è per niente utile odiare l'amore - a meno che non siate single e inaciditi dal mondo, in tal caso è una cosa  che serve quanto la cioccolata che ci si compra da soli e avete la mia totale benedizione.
E come si fa a raggiungere questo chiamiamolo equilibrio?
Io ho pensato di farlo con la poesia. Più specificatamente di Rita Dove, autrice afroamericana che solitamente parla di diritti civili, ma la cui capacità linguistica ha dato vita a questa bellissima poesia sull'amore. Buon San Valentino, gente!




[Mi scuso in anticipo per l'inglese, ma non esiste una traduzione italiana e io non oso imbarcarmi in tale impresa]


Heart to Heart

Related Poem Content Details

Di Rita Dove

It's neither red 
nor sweet. 
It doesn't melt 
or turn over, 
break or harden, 
so it can't feel 
pain, 
yearning, 
regret. 

It doesn't have 
a tip to spin on, 
it isn't even 
shapely—
just a thick clutch 
of muscle, 
lopsided, 
mute. Still, 
I feel it inside 
its cage sounding 
a dull tattoo: 
I want, I want
but I can't open it: 
there's no key. 
I can't wear it 
on my sleeve, 
or tell you from 
the bottom of it 
how I feel. Here, 
it's all yours, now—
but you'll have 
to take me, 
too.



Nessun commento:

Posta un commento