domenica 5 febbraio 2017

Recensione: "Una maschera sul cuore" di Simona Busto


Una romance dolce e tormentata al punto giusto, dove l'amore riesce a far cadere ogni difesa.

"Una maschera sul cuore" di Simona Busto


Editore: Self-publishing
Data di uscita: 14 dicembre 2016
Pagine: 288
Cartaceo: 11,02 € | Ebook (Kindle): 2,99 €
Genere: romance, new adult, contemporaneo

----------------------------------------------------------------------

Trama


Christian Lobianco è un giovane attore italo-americano che sta vedendo la propria carriera giungere a un prematuro tracollo. Per ovviare al problema accetta un ruolo impegnativo e drammatico, che potrebbe portarlo di nuovo sotto le luci della ribalta. Per spingerlo a entrare nel ruolo di un giovane operaio in tempo di crisi, il suo agente lo obbliga a recarsi a Milano, dove è meno facilmente riconoscibile, e rimboccarsi davvero le maniche nel reparto produttivo di una fabbrica.
Eva Castelli ha solo vent’anni, ma la vita l’ha già obbligata ad abbandonare qualsiasi sogno. Le resta una sola passione, quella per il canto, coltivata con fatica e sacrificio.
Entrambi indossano una maschera che cela sentimenti e aspirazioni. La passione che li infiamma sin dal primo sguardo minaccia di ridurre in cenere i travestimenti che li proteggono. 
Vale la pena scoprire il vero aspetto delle loro anime? Quando la maschera sarà svanita in una nuvola di fumo, scopriranno di potersi amare e o resteranno delusi dalle reciproche fragilità?
Nel grigio freddo della Milano invernale, due ragazzi impareranno a scoprirsi.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Recensione


Christian Lobianco è un attore in declino con un passato di eccessi che deve fingersi operaio per lo studio di un ruolo che potrebbe salvargli la carriera. Eva Castelli alterna la passione per il canto a difficoltà economiche e la costante preoccupazione per la fragile salute del fratellino.

Sullo sfondo di una grigia Milano di periferia, Eva e Christian si incontrano, si tengono a distanza, e si attraggono inevitabilmente nonostante le maschere, le incomprensioni, e le ferite passate che entrambi si portano dentro.

E’ stato un piacevole cambiamento, per me, poter leggere una romance new adult in grado di tenermi incollata alla storia dalla prima all’ultima pagina. Di solito tendo a perdere rapidamente interesse quando una storia d’amore inizia troppo in fretta, ma in questo caso, a dispetto dell’iniziale attrazione reciproca molto repentina, l’innamoramento tra i due si sviluppa in realtà più come un lento crescendo, che non si focalizza soltanto sulla storia d’amore, ma anche sulle vite, le speranze, il passato, e le difficoltà dei protagonisti. La voglia di sapere cosa accadrà, e cosa entrambi nascondono nel loro passato, riesce a mantenere costantemente vivo l’interesse senza mai un punto morto.

Lo stile di scrittura è estremamente piacevole, semplice ma espressivo. L’alternanza tra i due punti di vista di Eva e Christian, soprattutto, è gestita benissimo. A differenza di altri romanzi a pov alternato che mi è capitato di leggere, non scade mai nella ripetizione o nella ridondanza, ma anzi ogni cambio di prospettiva aggiunge qualcosa alla storia e allo sviluppo emotivo dei protagonisti, lasciando sempre chi legge con la voglia di continuare.

La cosa che ho amato di più della storia sono senza dubbi i personaggi, perché - complice anche un’ottima ambientazione in grado di rendere bene la vita da periferia italiana - sono tutti molto “veri”. In particolare, ho apprezzato moltissimo Eva. Di rado nei libri new adult trovo eroine che mi piacciono, ma lei si fa amare per la sua forza instancabile e la sua voglia di continuare a sognare anche di fronte alle difficoltà. Anche quando gli ostacoli e le incomprensioni si mettono di mezzo, Eva è disposta ad ascoltare e perdonare, ma senza mai farsi mettere i piedi in testa. Forse è proprio perché ho empatizzato molto con lei che, per contro, ho trovato Christian un po’ più difficile da inquadrare. La mia empatia nei suoi confronti è stata un po’ più altalenante, nonostante la chimica che lega i due.
Anche i personaggi di contorno sono un sacco interessanti, in particolare l’esuberante Sabrina e quel cucciolo di Federico, tanto che mi piacerebbe tantissimo poterli vedere ancora, magari come protagonisti, in eventuali seguiti della storia!

(Grazie all’autrice Simona Busto per avermi fornito una copia del libro in cambio di una recensione sincera).


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Recensione di

2 commenti:

  1. Grazie davvero per questa bella recensione.
    Per me è bello vedere una blogger che mette vero entusiasmo nel recensire e "interpretare" un romanzo. Se questo romanzo è poi il mio, ciò mi riempie di gioia.

    Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! E' stato un vero piacere leggere la storia, e sono davvero contenta se sono riuscita a trasmetterlo.

      Elimina